Home / Ambiente / Oasi Felina: processo ai Gattari di Su Pallosu

Oasi Felina: processo ai Gattari di Su Pallosu

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è nuova15feb2020.png

Due persone sono state condannate, attraverso decreto penale, per minaccia (art.612 cp) e danneggiamento (art.635cp) per l’atto intimidatorio ai nostri danni avvenuto il 15 aprile 2018 e immediatamente da noi denunciato alla Procura della Repubblica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è evi.png
L’Unione Sarda 16 aprile 2018

Si è trattato di un vile e ingiustificato atto effettuato contro di noi con esplicite minacce alla nostra incolumità fisica con pala, lancio di blocchi in tufo e danneggiamento e lancio della nostra casetta postale.Per un terzo reato, tentate lesione il giudice ha archiviato il procedimento.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è unione15feb2020.png
Unione Sarda 15 febbraio 2020

Andrea e Irina, parte offesa nel citato procedimento, sono imputati per aver commesso da “gattari” i presunti reati di invasione di terreni (art.633 cp) e deturpamento/imbrattamento (art.639 cp).

In merito a questo precisiamo che:

1) il procedimento contro di noi è scaturito da una querela presentata dagli stessi autori (esattamente 7 luglio 2018) dell’atto intimidatorio del 15 aprile 2018;

2)Gli autori della querela contro di noi appartengono al medesimo gruppo familiare di chi da anni ha boicottato apertamente le visite all’Oasi e ha presentato negli anni scorsi infondati esposti ad Asl e comune di San Vero Milis contro la presenza dei gatti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è you14feb2020-1024x460.png
YouTgnet 14 febbraio 2020

3)Riteniamo totalmente infondati i reati di cui siamo accusati e nel contradditorio processuale, che abbiamo noi stessi chiesto, ne dimostreremo l’assoluta insussistenza attraverso l’applicazione di norme del codice civile, codice della strada e benessere animale.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 21-giugno2015.jpg
Il Parroco di San Vero Milis all’Oasi felina di Su Pallosu

4)Andremo a processo, a testa alta e su nostra richiesta, con le presunte accuse di aver “invaso/occupato” la strada privata di venti metri ad uso esclusivo nostro, unico accesso a alla nostra proprietà (ove abitiamo) dalla via pubblica e di aver “deturpato/imbrattato” la stessa stradina, dove alimentiamo quotidianamente i gatti liberi di Su Pallosu, di cui ci prendiamo cura da dieci anni, con ripari e cucce per gli stessi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è luigi2.jpg
Il Sindaco di San Vero Milis Luigi Tedeschi all’Oasi Felina di Su Pallosu

5)Siamo la prima attrazione turistica del nostro comune (dati Tripadvisor), con oltre tremila visitatori per anno e non è la prima volta che siamo costretti a subire le conseguenze del nostro impegno animalista e ambientalista.

Sappiamo che, proprio perchè impegnati nel rispetto della legalità, subiamo e certamente subiremo ancora, svariati e ripetuti tentativi di intimidire e infangare le nostre persone.Non ci fermeranno, l’Oasi Felina, come sempre, è stata ed è regolarmente aperta alle visite guidate (la prossima sempre su appuntamento è fissata per questa domenica alle 11) all’Oasi Privata e alla Casa Museo Gianni Atzori su appuntamento.

Abbiamo piena fiducia nella Magistratura.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è avvocati.jpg
Da sinistra in alto gli avvocati: Giuseppe Atzori, Salvatore Cappai e Giuseppe Andreozzi.

Un grazie sincero va al nostro valente collegio difensivo composto dai legali: Salvatore Cappai, Giuseppe Atzori e Giuseppe Andreozzi.Paragrafo

Andrea Atzori e Irina Albu

Guarda anche:

Inchiesta/ Su Pallosu, al via lavori per un milione di euro per frenare erosione costiera

Tutto sul mega intervento sulla costa di San Vero Milis. I lavori aggiudicati al ribasso ad una ditta di Favara (Agrigento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *