San Vero al voto: il mio impegno per la Marina, con Chessa Sindaco

Ho accettato volentieri l’invito a candidarmi consigliere comunale a San Vero Milis nella lista civica che sostiene Antonello Chessa alla carica di candidato Sindaco.

Per la prima volta-se non erro-la mini borgata di Su Pallosu, la più piccola frazione sul mare d’Italia con pochissimi abitanti, appena 4,, ha un candidato consigliere comunale a San Vero Milis (paese di 2.500 abitanti distante ben 20 Km da Su Pallosu).

Ho accettato questa candidatura con unico scopo trasparente: cercare di portare la voce di tutta la Marina,con i suoi quotidiani disagi, in consiglio comunale.

Anche oggi per esempio l’acqua corrente non può essere utilizzabile per fare la pasta e per capirci siamo ancora unica borgata (delle quattro esistenti) della marina di San Vero, non collegata alla rete fognaria.

Insomma stando qua da oltre un decennio i problemi li vivo e li conoscono e vorrei contribuire ad affrontarli e magari anche a risolverli.

Condivido pienamente spirito e programma presentato dalla sua lista Coraggio per rinascere Santeru.

Da abitante nella borgata più piccola, porto direttamente alla lista, in questa campagna elettorale, assieme agli altri amici candidati, il mio ulteriore piccolo personale contributo programmatico per questa specifica area, di grande rilevanza per intero territorio comunale, purtroppo troppo spesso trascurata.
Ho contribuito e lo faccio quotidianamente nel mio piccolo e da semplice cittadino, alla Promozione turistica.
Abbiamo bisogno ancora di tanti servizi essenziali minimi e imprescindibili, per poter davvero creare un’economia sostenibile basata sulla valorizzazione e tutela dell’intera marina, delle risorse culturali e naturali.

ALCUNI SPUNTI NECESSARI PER LA VALORIZZAZIONE
DELLA MARINA DI VERO MILIS

-Risoluzione definitiva problema potabilità acqua della Marina
-Revisione e installazione Cartellonistica Stradale
-Modifiche Progetto Mitigazione Erosione Costiera S’ Anea Scoada e Su Pallosu
-Realizzazione collegamento Impianto Fognario di Su Pallosu alla rete già esistente
-Riapertura Ecocentro Rifiuti Marina
-Potenziamento Illuminazione Pubblica intera Marina

Tra gli obiettivi imprescindibili per la promozione turistica del nostro territorio, a mio avviso, vi è indubbiamente anche l’istituzione nella Marina di un bancomat .

Il mio impegno sarà dedicato anche alle politiche di tutela dei diritti animali.

Queste sono un elenco di idee in divenire, frutto sia dell’esperienza quotidiana che del mio bagaglio culturale, accetto ben volentieri di ascoltare ogni altro bisogno ed esigenza del nostro territorio e di modificare, aggiungerne altri.

Ma la linea guida della futura amministrazione, deve essere quella di ascolto e partecipazione dei cittadini, rimasti fin ora senza parola.

Il caso del Campo Boe di Su Pallosu è emblematico: piovuto in testa dall’alto della Regione Sardegna, senza che nessuno di noi ne sapesse niente e che ha visto il silenzio dell’amministrazione precedente.

Dopo due anni di utilizzo della relativa concessione demaniale marittima,è stato doverosamente chiuso grazie all’intervento del TAR e del Consiglio di Stato.Un esempio che ha visto la pressione popolare piegare le pretese della Regione.

Come sempre sono ben disponibile direttamente in ogni momento, oltre che su tutti i social, al confronto diretto con tutti i cittadini.

Chiunque lo desideri può farlo liberamente.
Per poter realizzare questi obiettivi ho bisogno anche del vostro sostegno.
Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *