Sardegna abbandonata: Massama, San Nicola, una chiesa da salvare

Ha le caratteristiche architettoniche tipiche riscontrabili nella maggioranza delle chiese rurali della sardegna, datata di epoca medioevale (tardo romanica ?) è oggi invasa al suo interno da fusti di alberi ed è del tutto abbandonata.
Presente nella classifica dei luoghi del Cuore del FAI del 2018, con 18 voti https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-di-san-nicola-vecchio-a-massama e citata anche dal sito internet Sardegna Abbandonata https://www.sardegnaabbandonata.it/chiesa-di-san-nicola-vecchio-massama/
Occhi puntati oggi sul rudere della Chiesa di San Nicola Vecchio, a Massama, frazione del comune di Oristano.


In questa piccola chiesa si celebrava la festa di San Nicola sino al 1868, quando la statua del santo venne spostata e nella chiesa si iniziò a seppellirvi i morti. In sostanza divenne un cimitero.

Questo fino al 1928, quando venne inaugurato quello che è l’attuale cimitero di Massama. Nel corso degli anni i corpi vennero quindi spostati nell’ossario del nuovo cimitero, ma gli anziani del paese ricordano che ancora negli anni ’40 nella vecchia chiesa ormai abbandonata affioravano ossa e cumuli di teschi.Da qui in poi l’abbandono.
Meriterebbe sicuramente un restauro conservativo e un’adeguata valorizzazione.

E’ auspicabile che Comune di Oristano, Regione, Ministero dei Beni Culturali, agiscano di comune intesa in questo senso per recuperare i fondi utili.


Dove si trova: Massama, frazione del comune Oristano.
Si può osservare dalla SS 292, in corrispondenza del distributore di benzina (sul lato opposto), oppure dal paese, da un campo in mezzo alle case, in via Ogliastra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *