domenica , 25 Settembre 2022

Trasparenza in Regione ? File not found…

Alla Regione Autonoma Sardegna la chiamano “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE”.

“In politica, la #trasparenza è stata introdotta come strumento di responsabilizzazione dei funzionari pubblici e di lotta alla #corruzione. Quando i bilanci e rendiconti finanziari possono essere riesaminati da chiunque, quando le leggi , le regole e le decisioni sono aperti alla discussione e conoscenza, essi sono percepiti come trasparenti, in quanto c’è meno possibilità per le autorità di abusare del proprio potere o di curare interessi esclusivi anziché pubblici” (Wikipedia).

In Regione sanno cos’è la trasparenza? Ora, a parte il mistero mai svelato sulle tantissime delibere/determinazioni non disponibili sul sito per la rapida e funzionale lettura, avete mai fatto un “salto” nella sezione “Amministrazione Trasparente”? (https://goo.gl/8pjW9X). C’è da mettersi le mani nei capelli.

Mettiamo che vogliate consultare i curricula dei Direttori generali, o quelli dei Capi gabinetto dei vari assessori… Già qui la prima sorpresa. Moltissimi di questi, pur elencati nominalmente, non sono disponibili. Qualche esempio? Restando a quelli riferibili alla struttura regionale, mancano, nell’apposita pagina web (https://goo.gl/DZtVT7), quelli del Direttore generale della Presidenza, dei Direttori generali dell’assessorato dell’agricoltura e del Corpo Forestale. Le dichiarazioni sulla insussistenza di cause di inconferibilità e incompatibilità? Beh, in teoria, per il Decreto Legislativo 39/2013, i dirigenti dovrebbero presentare, all’atto del conferimento dell’incarico (e poi annualmente) una apposita dichiarazione. E’ così? Ma manco per niente. Qualche dichiarazione la si trova, è vero, ma la grandissima parte è latitante. Idem come sopra per le dichiarazioni redditi e patrimoniali dei Capi di gabinetto. Cercate la Relazione sulla performance regionale? L’ultima che troverete nel sito (sempre nella sezione “Amministrazione Trasparente”) risale al 2016. E non è mica finita.

Mettiamo che vogliate conoscere l’ammontare dello stanziamento complessivo dei premi (sì, esiste un premio per i dirigenti e dipendenti…) collegati alla performance e quelli effettivamente distribuiti. Beh, l’ultimo dato disponibile è del 2013. Allora, niente premi fino al 2018? Non mi pare. Il monitoraggio dei tempi procedimentali della Regione? Non c’è più un obbligo di pubblicazione, è vero, però l’amministrazione regionale si era impegnata ad assicurare il monitoraggio dei propri procedimenti, a pubblicare i risultati di tale controllo con l’obiettivo di consentire verifiche di carattere statistico particolarmente utili in relazione al rispetto dei tempi di conclusione dei procedimenti amministrativi. Lo scrivono nel sito (https://goo.gl/EMEsjo). E invece? Nulla, l’ennesima promessa tradita: troverete solo quelli riferiti al periodo 1° gennaio – 31 dicembre 2015.

Dai, allora buttiamoci sulla Carta dei servizi e sugli standard di qualità… Ops, non pervenuti.

E così anche per i risultati delle indagini sulla soddisfazione da parte degli utenti rispetto alla qualità dei servizi in rete e sulle statistiche di utilizzo, per i tempi, costi unitari e indicatori di realizzazione delle opere pubbliche in corso o completate. Se questa è trasparenza, allora è molto probabile che qualcuno abbia sbagliato missione.

Alla Regione Autonoma Sardegna.

Check Also

SI ALLE COLONIE FELINE IN SARDEGNA ANCHE IN SPAZI PRIVATI E AREE SIC

Al di là del suo esito, il procedimento penale contro me e Irina Albu che comincia al Tribunale di Oristano mercoledì, riguardante l'area d'ingresso alla colonia felina di fatto mai riconosciuta dalla PA, Oasi Felina Privata offre uno spunto interessante alla riflessione sarda sull' applicazione delle norme sulle colonie feline. Applicazione e interpretazione delle norme nazionali sul randagismo nell'isola sono oggi fortemente limitative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciassette − nove =